Distinguere le materie prime nel bicchiere

Distinguere le materie prime nel bicchiere

I corsi di degustazione, anche ai primi livelli, molto spesso sono frequentati da persone che un po’ di birre artigianali le hanno già bevute. Questo, però, non vuol dire che sappiano già distinguere e descrivere gli aromi, né tantomeno da quali ingredienti derivino. Quest’ultimo è sicuramente uno dei lati più delicati della degustazione: annusando una American IPA, anche solo per sentito dire, è facile ricondurre i primi profumi ai luppoli e al loro utilizzo, ma quando nel bicchiere abbiamo uno degli stili in cui la parola chiave è “equilibrio”? Siamo capaci di distinguere e descrivere l’apporto gusto-olfattivo dei malti, per esempio? Questo articolo è ricco di ottimi descrittori e suggerimenti.

Regresar al blog